L’associazionismo sportivo è una realtà importantissima, uno dei pilastri fondanti del nostro comune.
Attraverso la passione, l’impegno e, spesso, le rinunce e i sacrifici di molti volontari ed appassionati, è in grado di offrire una vasta gamma di scelta ai nostri bambini e ragazzi.

Come tale, lo sport è presente nel nostro programma di mandato. Verranno messe a bilancio le risorse necessarie per il sostegno alla pratica sportiva per le famiglie numerose o in difficoltà economiche, perché fare sport, oggi, non è superfluo, anzi è uno dei cardini fondamentali nella crescita di nuovi cittadini, sia come singoli, sia come parte di una comunità, rispettosa degli altri e delle regole.

Le associazioni devono essere messe in grado di potere svolgere al meglio le proprie attività e, per questo, abbiamo intenzione di rivisitare le convenzioni per l’utilizzo degli impianti sportivi, convenzioni colpevolmente trascurate e ultimamente prorogate prorogate affannosamente di anno in anno.
Lavoreremo a bandi pubblici per la nuova assegnazione degli impianti, garantendo alle associazioni i giusti tempi per portare avanti la propria progettualità e gli investimenti necessari per manutenere, riqualificare ed ammodernare gli impianti. Servirà, inoltre, un nuovo regolamento per l’utilizzo delle palestre in orario extrascolastico in grado di garantire la multidisciplinarità dell’offerta sportiva e per garantire costi sostenibili e spazi sufficienti a tutte le società del territorio.

Sarà importante valorizzare l’associazione Verucchio e Sport, approfondendo anche l’ipotesi di modificarne la forma giuridica e aprendo le sue porte all’intero panorama delle associazioni sportive verucchiesi.
Verucchio e Sport deve diventare interlocutore principale dell’Amministrazione, e con essa va organizzato un piano di lavoro pluriennale per:

  • garantire risorse;
  • formare e aggiornare costantemente istruttori, allenatori e dirigenti;
  • combattere il fenomeno dell’abbandono sportivi durante l’adolescenza;
  • intercettare finanziamenti pubblici da destinare agli impianti sportivi;
  • coinvolgere l’imprenditoria locale attorno ad un progetto che consenta alle associazioni locali di avere basi economiche solide per progettare e garantire la continuità didattica;
  • organizzare eventi di promozione sportiva, a partire da un rilancio dell’iniziativa “Verucchio in strada giochi e sport”, fortunata intuizione che il prossimo anno festeggerà il decimo anno e che, attraverso la “provocatoria” chiusura al traffico di via Casale, per la prima volta, a creato il precedente cui si sono poi ispirati anche gli organizzatori di altre manifestazioni.

Christian Maffei